lunedì 14 novembre 2016

INTERVISTIAMO DEBORA DI 'LEGGENDO ROMANCE'

Ciao carissimi!
Sil non si ferma davanti a niente e continua imperterrita con le sue interviste ahaha.
Oggi vi propongo quella di Deb del blog Leggendo Romance. Gentilissima anche lei a concedermi del suo tempo per rispondere alle domande..leggiamo che cos'ha risposto..












1) Quando e perché è nata l'idea di aprire il blog?

Il blog nella mia testa è nato a gennaio 2014, ma realmente ha visto la luce solo alla fine di quell’anno. Ho sempre amato leggere sin da quando ho coscienza di me, avevo sempre un libro in mano, figurati che in casa avevamo una serie di libri di svariati che hanno dato linfa alla mia parte più artistica, tra le quali il disegno e la lettura e sfogliavo leggendo la divina commedia in latino a sette anni (ovviamente capivo poco, ma le parole mi affascinavano). Prima di arrivare al blog ho avuto anni di fermo, colpa della vita, delle responsabilità e altro, poi mi sono trovata a leggere la serie di “Twilight” in una settimana e la fiamma è ripresa forse più forte di prima. Il Natale dopo mi hanno regalato un ebook, ho cominciato a frequentare gruppi di lit-blog su facebook e mi è venuta voglia di creare qualcosa di mio, un luogo dove potermi esprimere e trovare persone con la mia passione, riuscendo a mettere da parte il mio carattere introverso e la mia insicurezza grazie al fatto di potermi esprimere attraverso la parola scritta, per me molto più semplice di quella parlata.

2) Perché il nome 'Leggendo Romance'? Ha un significato particolare?
Non ha un significato particolare, quando ho dovuto scegliere il nome volevo qualcosa che fosse inerente alla lettura e che allo stesso tempo facesse rappresentasse il genere che in quel momento sentivo più vicino, per questo “Leggendo Romance” mi sembrava azzeccato. Probabilmente oggi lo cambierei e metterei qualcosa di più accogliente e personale, soprattutto perché ho spaziato con i generi e ho iniziato a parlare anche di altre cose oltre i libri.

3) Se il tuo blog venisse spazzato via ora, ricominceresti a bloggare da zero domani?
Domanda difficile, soprattutto in questo momento. Il blog è giovane, compie due anni a dicembre, nonostante questo l’impegno che comporta non solo a livello di tempo mi ha portato spesso nell’ultimo anno a chiedermi se portarlo avanti o meno. Certamente è una parte della mia vita che ormai mi è entrata dentro e faccio fatica a pensare di doverla lasciare, quindi sì, se non esistesse più per qualche motivo vorrei comunque poter fare qualcosa per esprimere le mie idee, probabilmente aumenterei le collaborazioni con altri siti, o aprirei un blog in cui gestire più persone e argomenti.

4) Gestire un blog non è una cosa semplice e veloce, quindi come ti organizzi per non mancare nessun post?
È la parte più difficile dell’ avere un blog, soprattutto quando si lavora otto ore al giorno e si hanno impegni famigliari. Io poi ho sempre la mente in fermento con mille idee e proposte, sia a livello di contenuti che di programmazione web, quindi alla fine sento sempre che non sono al passo (tutta colpa del segno dei gemelli, non ci posso fare nulla xD). Comunque con l’esperienza ho capito che senza un po’ di organizzazione sarebbe impossibile, per questo ho un blog-planner in cui tengo nota dei libri da leggere con le date di arrivo e le eventuali scadenze per le recensioni, mi appunto le idee in modo da non dimenticarle quando saranno da realizzare e scrivo gli argomenti per le rubriche da preparare, e poi ho un calendario in cui segno la data in cui ho previsto la pubblicazione del post. E infine programmo tutto in anticipo per quanto mi sia possibile, dedicando i fine settimana a scattare foto, preparare immagini adeguate ai vari social e gli “scheletri” dei post in modo tale da avere tutto pronto nel momento in cui devo scrivere la recensione.

5) Tre parole per descrivere il tuo blog..
Romantico, eclettico, collaborativo.

6) Se dovessi scegliere uno scrittore/scrittrice che ti ha colpito maggiormente e con che libro ti ha lasciato il segno..?
Che difficoltà!! Tralascio ovviamente i classici della narrativa romantica, tra i quali amo “Jane Eyre” l’autrice che ha lasciato il segno nel mio cuore è Colleen Hoover. Amo tutti i suoi romanzi e ciò che scrive perché le storie sono commoventi, spesso strazianti, ma vibranti di sensazioni, riesce sa tirare fuori ogni sorta di sentimento dell’animo umano e parla di argomenti che fanno male, ma riempiendoli di speranza. È difficilissimo scegliere il libro che mi ha colpito maggiormente, quindi nominerò il primo con il quale l’ho conosciuta e grazie al quale è scoccata la scintilla, “Maybe Someday”. L’ho letto in lingua originale, l’ho acquistato in italiano e ora fa la sua bella figura nell’angolo della libreria dedicato all’autrice.

7) Qual è la tua canzone di questa settimana e perché?
Questa settimana se la contendono in realtà due canzoni che sto ascoltando in loop.
La prima è “I can’t stop thinking about you” di Sting e la seconda “Ti sembra normale” di Max Gazzè. Il motivo è che questa settimana stanno riaffiorando ricordi di periodo recente che ho vissuto e queste due canzoni in particolare rappresentano le sensazioni che sto provando e la situazione che ho vissuto. Diciamo che è una settimana malinconica, ma ritmata.

8) C'è un film che ti ha colpito e porti sempre nel cuore? Quale?
Per rispondere a questa domanda mi ci è voluto un po’ di tempo. Ho sempre avuto in mente alcuni film che fanno parte della mia top ten, quindi pensavo di nominare uno di quelli, poi mentre scrivevo è scattato qualcosa e mi è venuto in mente un film di Robin Williams, attore che amo immensamente e con il quale sono cresciuta sin dai tempi di Mork&Mindy. Il film è “Al di là dei sogni”. In quel film c’è tutto ciò che amo: il fantasy, il dramma, l’amore eterno, la scenografia tra paesaggi da sogno, l’allegoria. Una storia che mi ha fatto commuovere e meravigliare. Poi però ce ne sono altri che soffro a non nominare, in particolare “L’attimo fuggente” ,“I passi dell’amore”e “La verità è che non gli piaci abbastanza”.
Ognuno di questi mi ha lasciato qualcosa di speciale. Purtroppo non li trovate sul blog perché quando li ho visti non era ancora nato, però magari più avanti farò qualcosa per rimediare.

9) Ultimo post scritto prima di quest'intervista?
Ho appena pubblicato l’ultimo post scritto e questa volta non si tratta di libri ma di film. Assieme ad altre blogger sto partecipando a un tour in onore dell’attesissimo film “Animali Fantastici e dove trovarli” e io ho avuto il compito di parlare dell’attore Colin Farrell che ha un ruolo nella pellicola. Mi sono divertita moltissimo a collaborare per questo evento particolare, e con l’occasione ho avuto anche un’idea per il blog che spero di realizzare nel prossimo anno. Se avete voglia di leggere il post ecco il link: http://leggendoromancebooksblog.blogspot.it/2016/11/aspettando-animali-fantastici-e-dove.html.


E anche quest'intervista purtroppo si è conclusa..ma devo dire che mi è piaciuta molto e confermo quanto mi piace scoprire qualcosa di nuovo sulle persone ed in questo caso sulle blogger che, come me, lavorano dietro ai loro blog. 
Voi cosa ne pensate delle sue risposte? Vi hanno magari incuriosito a leggere qualche suo post o a vedere uno dei film citati? :) 

Un bacione,

2 commenti:

  1. queste interviste alle blogger sono veramente carine complimenti !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio!! Vorresti farne parte anche tu?

      Elimina